Carta della qualità

Livello Strategico

L'Ente Comitato paritetico territoriale per la prevenzione infortuni, l'igiene e l'ambiente di lavoro per le attività di edilizia della provincia di Macerata, denominato "CPT Macerata" opera, nell’ambito delle proprie competenze e dei servizi erogati, nella massima trasparenza e nel rispetto pieno delle regole e dei dettami interni e di legge, divulgando nel modo più ampio i propri servizi e le proprie attività nell’azione formativa. L’Ente ritiene che investire nella formazione per tutti, e per tutto l'arco della vita, sia la maniera più utile, e più giusta, per puntare nelle capacità individuali di ciascuno. Ritiene inoltre che ciò sia possibile solo se sono davvero in tanti, nella società, nella politica, nell'economia, ad agire con la consapevolezza che la conoscenza è oggi la principale ricchezza a disposizione dell’uomo.
La Struttura ha stabilito i seguenti obiettivi:

  • Implementare l'offerta formativa integrata, costruendo sinergie tra i sistemi della formazione professionale e del lavoro;
  • Rendere fattibile l'opportunità alle imprese di ricevere e formare giovani funzionali agli effettivi fabbisogni produttivi;
  • Rendere fattibile la costruzione delle moderne competenze, che sono sempre più trasversali a tutti i mestieri: saper lavorare in gruppo, saper prendere decisioni, saper risolvere un problema, saper essere responsabili, saper relazionare con altri;
  • Migliorare i comportamenti individuali e collettivi di tutti gli attori del “Sistema” per il raggiungimento di migliori livelli formativi attraverso:
    • La definizione di regole precise e chiare, che siano vincolanti per tutti e definiscano il quadro comportamentale e relazionale di un Ente di Formazione;
    • L’analisi ed il monitoraggio dell’evoluzione del rapporto “Utente-Ente” e conseguente  revisione della proposta formativa;
    • Lo sviluppo di iniziative di formazione e di supporto per definire un nuovo punto di incontro tra offerta  e domanda di formazione;
    • La collaborazione e il confronto con i servizi sociali mediante incontri periodici (quadrimestrali), qualora vengano attivati percorsi formativi per soggetti appartenenti alle aree di svantaggio
  • Raggiungere il massimo dell’efficienza e dell’efficacia del servizio formativo attraverso:
    • Il miglioramento della comunicazione sia verso l’interno che verso l’esterno
    • L’arricchimento della professionalità dei docenti e del personale coinvolto
    • La definizione, la diffusione e la progressiva attuazione di una politica della Qualità

 

Livello organizzativo

SERVIZI FORMATIVI OFFERTI

Obbligo Formativo

  • Iniziative di sviluppo dell'insegnamento di tematiche per la prevenzione nell'ambito della formazione professionale per i mestieri dell'edilizia;
  • Iniziative di orientamento al lavoro;
  • Iniziative di informazione e di sostegno agli allievi circa la possibilità di passaggio fra i diversi sistemi di formazione e scolastici;
  • Organizzazione di attività di stage adeguata al percorso formativo intrapreso;
  • Un costante e periodico incontro con le famiglie dei corsisti con cadenza mensile per colloqui individuali e cadenza quadrimestrale con colloqui generali

Formazione Superiore e Continua:

  • Corsi di prevenzione per le persone preposte all'attuazione della normativa antinfortunistica;
  • Attuazione di interventi informativi e formativi in materia di sicurezza e salute per le maestranze edili, i Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, i Responsabili del Servizio di prevenzione e protezione nonché i Coordinatori per la sicurezza, Prevenzione Incendi e Pronto soccorso;
  • Promozione di iniziative per la diffusione anche nei luoghi di lavoro di materiale di propaganda sui temi della sicurezza e della salute;
  • Attività di formazione destinata a soggetti occupati, in CIG e mobilità, a disoccupati e ad apprendisti che abbiano assolto l’obbligo formativo;
  • Opportuni interventi nei luoghi di lavoro per favorire l'attuazione delle norme di legge sugli apprestamenti e le misure prevenzionali sull'igiene del lavoro, nonché sulle condizioni ambientali in genere, avvalendosi allo scopo di tecnici professionalmente qualificati;

RISORSE PROFESSIONALI
Il CPT si avvale della collaborazione di professionisti, selezionati in base alla competenza ed alla esperienza maturata. La Struttura, cosciente del ruolo primario svolto dalle risorse umane per il raggiungimento degli obiettivi pianificati e strategici nel medio e lungo termine, oltre che per il miglioramento continuo delle prestazioni e la soddisfazione dei beneficiari, adotta gli strumenti seguenti per coinvolgere e promuovere lo sviluppo delle risorse professionali:

  • Definizione di responsabilità, autorità e competenze;
  • Determinazione di obiettivi, individuali e/o di gruppo, con successiva verifica e valutazione dei risultati raggiunti a mezzo delle verifiche ispettive interne;
  • Comunicazione di obiettivi e strategie che si vuole perseguire con la diffusione dei piani di miglioramento;
  • Monitoraggio continuo della capacità di fornire servizi conformi al fine di eliminare verifiche ridondanti;
  • Coinvolgimento nella programmazione degli acquisti per l’ottimizzazione delle risorse.

RISORSE LOGISTICO-STRUMENTALI
Il CPT dispone di aule, laboratori attrezzati e risorse informatiche adeguate alle necessità dei servizi erogati

 

Livello Operativo
A coloro che presentano la domanda di partecipazione ai corsi, il CPT si impegna a:

  • consegnare la documentazione esplicitante le principali caratteristiche del corso, le modalità di accesso e di valutazione finale e il valore assunto in esito alla valutazione finale del titolo acquisito;
  • mettere a disposizione copia della presente Carta della Qualità che, in ogni caso, verrà consegnata a ciascun beneficiario all’avvio del proprio corso.

FATTORI DI QUALITA’
Il CPT individua gli elementi fondamentali che vengono periodicamente controllati ed alcuni standard di servizio che vengono garantiti.

Comunicazione dell’offerta
L’offerta formativa viene resa pubblica a tutti i potenziali beneficiari dei vari corsi utilizzando diversi mezzi di comunicazione di massa:

  • sito Internet
  • distribuzione materiale e schede illustrative
  • annunci sui quotidiani locali
  • manifesti murali e locandine

Fattori di qualità

Indicatori

Standard di qualità

Strumenti di verifica

Pubblicazione offerta

Tipologia mezzi utilizzati

Almeno 2 mezzi di comunicazione

Rilevazione dai documenti

Diffusione nel territorio

Numero comuni raggiunti

Copertura del 70% del territorio interessato

Rilevazione dai documenti

Presenza sito Internet

SI

SI

Connessione ad Internet

 

Progettazione del servizio
Il CTP progetta corsi di formazione coerentemente alla normativa vigente ed ai propri obiettivi strategici, prestando la massima attenzione all’analisi dei bisogni formativi del territorio e dei beneficiari. Nella realizzazione dei corsi viene data particolare attenzione alla attività pratica di cantiere. L’input progettuale deriva anche dalle segnalazioni riguardanti problemi della prevenzione, dell'igiene e delle condizioni ambientali nei cantieri e negli stabilimenti, che possono essere effettuate da ciascuna delle Organizzazioni rappresentate nell'Ente, dalle rappresentanze sindacali unitarie, dai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, dai datori di lavoro o dai lavoratori. Il processo di controllo della progettazione è finalizzato a garantire che i risultati della progettazione siano coerenti e soddisfino quanto definito con l’utente finale, in termini di specifiche di servizio, di erogazione e di controllo. La struttura individua due momenti all’interno della fase di progettazione:

  • progettazione esecutiva attraverso la quale si definiscono le specifiche di realizzazione e controllo dell’intero intervento;
  • progettazione di dettaglio attraverso la quale si definiscono le specifiche di erogazione e controllo di ciascuna azione formativa di cui un intervento formativo si compone.

Fattori di qualità

Indicatori

Standard di qualità

Strumenti di verifica

Rispondenza ai requisiti del territorio

Numero delle fonti esaminate

Almeno 3 istituzioni rappresentative esaminate

Rilevazione dai documenti

Attività pratica, se prevista dal corso

Ore di attività pratica su ore totali

Attività pratica non inferiore al 50% delle ore

Orario del corso

Stage, se previsto dal corso

Ore attività di stage su ore totali

Ore stage non inferiore al 20% del monte ore

Orario del corso

 

Erogazione del servizio
Il CPT effettua un monitoraggio continuo al fine di verificare la rispondenza con quanto progettato e attuare tempestivamente azioni correttive. All’inizio dell’azione formativa vengono eseguite le seguenti attività:

  • verifica effettive presenze dei partecipanti comunicando eventuali differenze al fine di aggiornare l’elenco dei partecipanti;
  • delucidazione ai partecipanti in merito al programma, ai contenuti e obiettivi di apprendimento;
  • rilevazione di aspettative e motivazioni, al fine di accertare il loro grado di adesione agli obiettivi formativi;
  • quando previsto in fase di progettazione, verifica il possesso da parte dei partecipanti delle competenze richieste come prerequisito per l’ottimale fruizione del servizio.
  • Nel prosieguo del servizio formativo le risorse incaricate eseguono le seguenti attività:
  • verificare la disponibilità e la funzionalità  delle risorse tecniche previste;
  • monitorare costantemente le attività formative, su aspetti quali l’attenzione, il coinvolgimento e la motivazione dei partecipanti e l’evoluzione del processo di apprendimento;
  • rilevare in itinere la reazione dei partecipanti rispetto all’attività formativa svolta fino a quel momento;
  • rilevare in itinere l’apprendimento dei partecipanti relativamente a conoscenze, abilità operative, atteggiamenti/comportamenti, rispetto all’attività formativa svolta fino a quel momento, e la successiva valutazione dei risultati conseguiti;
  • valutare in itinere l’attività svolta al termine di una specifica sequenza significativa di attività, quale quella costituita da ciascun modulo/fase; 

Al termine dell’azione formativa l’attività di controllo prevede:

  • la rilevazione dell’apprendimento dei partecipanti relativamente a conoscenze, abilità operative, atteggiamenti/comportamenti;
  • la rilevazione della reazione dei partecipanti, con particolare riferimento ad aspetti quali il livello di conseguimento degli obiettivi dichiarati, il soddisfacimento delle aspettative, il modo con cui è stata gestita l’attività formativa, l’efficienza dei servizi di supporto, ecc..

Il Responsabile analizza i questionari di reazione compilati dai partecipanti ed esegue una elaborazione statistica da inviare al Responsabile di progetto al fine di valutare gli esiti conseguiti. Qualora non sia stato ritenuto opportuno l'utilizzo del questionario, la rilevazione e la valutazione della reazione vengono eseguite con modalità di interazione/confronto con i partecipanti e attraverso l'utilizzo di specifici strumenti di registrazione definiti in progettazione.

  • Successivamente all’erogazione del servizio formativo l’attività di controllo prevede l’esecuzione delle seguenti attività:
  • la rilevazione del trasferimento degli apprendimenti nella situazione di lavoro, con particolare riferimento ad aspetti quali il trasferimento di abilità e atteggiamenti/comportamenti appresi durante l’attività formativa, e la valutazione degli esiti.
  • la rilevazione dei risultati per il beneficiario, con particolare riferimento agli effetti del miglioramento prodotto dall’attività formativa e/o del grado di positività con cui l’utente percepisce i risultati conseguiti dalla formazione, e la valutazione degli esiti.

Fattori di qualità

Indicatori

Standard di qualità

Strumenti di verifica

Comunicazione erogatore/beneficiario

Numero giorni di preavviso dell’evento

Non meno di 3 giorni di preavviso

Rilevazione dai documenti

Reclami scritti

Numero giorni per risposta a beneficiario

Non più di 15 giorni per la risposta scritta

Rilevazione dai documenti

 

Risorse utilizzate
Il CPT dispone di personale qualificato e competente, di aule e laboratori attrezzati, di risorse informatiche all’adeguate alle necessità dei servizi formativi.

Fattori di qualità

Indicatori

Standard di qualità

Strumenti di verifica

Esperienza docenti

Anni di attività

Almeno 3 anni

Rilevazione dai documenti

Competenza esperti

Anni di esperienza

Almeno 3 anni

Rilevazione dai documenti

Hardware

Anni di anzianità sul mercato

Prodotto non più di 8 anni prima del corso

Dotazione dei laboratori

 

Soddisfazione dell’utenza
Il CPT raccoglie e analizza i dati per stabilire l’adeguatezza e l’efficacia del servizio formativo e per ottenere informazioni relative:

  • alla soddisfazione dei beneficiari;
  • alle caratteristiche dei processi operativi;
  • ai servizi erogati e alla loro gestione;
  • alla capacità dei fornitori.

Mediante l’analisi dei dati si individuano gli interventi per possibili miglioramenti e per mantenere il sistema gestionale conforme alle aspettative. La valutazione viene effettuata mediante:

  • dati numerici, raffrontati agli obiettivi;
  • raffronti in %;
  • rappresentazione grafica dei risultati acquisiti nei vari periodi di osservazione, raffrontati agli obiettivi;

Fattori di qualità

Indicatori

Standard di qualità

Strumenti di verifica

Rispondenza dei requisiti alle attese del beneficiario

Percentuale di risposte positive a specifiche domande

Rispondenza non inferiore al 60%

Apposito questionario

Percezione della cortesia del personale

Percentuale di risposte positive a specifiche domande

Percezione positiva non inferiore a 60%

Apposito questionario

Percezione della professionalità del personale

Percentuale di risposte positive a specifiche domande

Percezione positiva non inferiore a 70%

Apposito questionario

Percezione complessiva sulla efficacia delle comunicazioni

Percentuale di risposte positive a specifiche domande

Percezione positiva non inferiore a 70%

Apposito questionario

 

Il CPT si impegna ad esaminare, con la massima attenzione e tempestività, i suggerimenti, le richieste di informazione e gli eventuali reclami ricevuti dai beneficiari dei propri corsi di formazione, in relazione agli indicatori contenuti nella presente Carta della Qualità. Le segnalazioni potranno essere inoltrate per posta,  fax, via e-mail, direttamente al Responsabile del Corso di Formazione. I beneficiari sono invitati a fornire ogni informazione utile per un puntuale riscontro di quanto segnalato. In occasione del Riesame di Direzione, il Presidente provvede a confermare o revisionare il presente documento sulla base del rispetto o meno degli standard prefissati e/o a garanzia e tutela dei committenti e beneficiari. La diffusione del presente documento sarà certificata tramite firma per ricevuta da parte di ogni beneficiario.

 

Macerata, 08.07.2016